Calcolo cessione del quinto

calcolo cessione

Sei un pensionato o un dipendente pubblico o privato  e vuoi sapere come fare in modo corretto il calcolo della cessione del quinto nel 2020?

Calcolo delle rate della cessione del quinto

Prima di comprendere  come calcolare cessione del quinto è doveroso premettere cos’è e come funziona questa particolare forma di prestito.


Sono sempre presenti ed obbligatorie due polizze assicurative, rischio vita e rischio impiego.La cessione del quinto è un prestito non finalizzato, non sono richieste motivazioni per la richiesta nè giustificativi di spesa come fatture o preventivi, regolamentato dal DPR 180/50, ed è un diritto di ogni dipendente o pensionato.

Può essere richiesto da tutti i lavoratori dipendenti,  pubblici,  statali, privati e tutti i pensionati.
Come suggerito dallo stesso nome la rata massima applicabile al finanziamento è 1/5 (un quinto) del proprio stipendio o della propria pensione.

Questi ultimi fungono da garanzia  per l’ente  erogatore, infatti la rata mensile verrà trattenuta direttamente dal datore di lavoro o dall’ente pensionistico e versata alla banca o società finanziaria con conseguente riduzione di rischio di insoluti.

Certificato di Stipendio

Al fine del calcolo della cessione del quinto è possibile, in totale autonomia procedere con le dovute operazioni, ma al fine di ottenere un dato certo è sempre bene, ed in fase di istruttoria della pratica obbligatorio, presentare il certificato di stipendio.

Non preoccuparti ,  non dovrai essere tu a compilarlo. Di fatti basta una semplice richiesta all’amministrazione per cui si lavora, e saranno loro a compilare il documento dove si certificano alcuni dati basilari, quali, data di assunzione, mansione, e soprattutto competenze economiche lorde e nette, dalle competenze nette  basterà dividere per 5 per trovare il proprio quinto dello stipendio.

Calcolo del quinto per i dipendenti

  • Prima di tutto, effettuare il calcolo del proprio stipendio netto mensile. Tutte le voci extra riguardanti la retribuzione base come premi produzione, straordinari o assegni familiari devono essere sottratti
  • Ottenuto lo stipendio netto mensile si moltiplica per il numero di mensilità percepite nell’anno, a seconda del tipo di contratto di lavoro, ad esempio 13 o 14 mensilità.
  • Il risultato del calcolo precedente deve essere diviso per 12
  • L’ultima operazione è dividere per 5 

Il risultato sarà il quinto massimo cedibile, la rata massima applicabile al prestito.

Cedolino della Pensione per il Calcolo della Cessione del Quinto

Se è un pensionato a voler calcolare il quinto della pensione la procedura risulta molto più semplice. In questo caso la rata massima del quinto è presente su ogni cedolino della pensione. Nel caso ci siano più pensioni sarà considerato valido il cumulo delle stesse su cui fare i dovuti calcoli.

Aspetto importante riguarda la quota cedibile, si tratta di un documento ufficiale rilasciato dall’inps di competenza, obbligatorio in fase di istruttoria della pratica ed unico documento valido ad attestare l’effettiva rata massima di quinto applicabile al prestito

Calcolo del quinto per i pensionati

Per effettuare correttamente il calcolo della cessione del quinto per quanto riguarda i pensionati servono due dati:

  1. L’importo netto della pensione mensile, niente altro che l’importo complessivo meno le tasse  e trattenute fiscali, per comodità è possibile reperire il dato sul modello OBIS M, documento rilasciato direttamente dall’INPS.
  2. Avere una pensione mensile che sia superiore alla pensione minima. Questo valore cambia con cadenza annuale, per il 2020 è stato fissato a € 507. Quindi chi percepisce una pensione al di sotto di questo importo non potrà ottenere la “quota cedibile”, altro valore determinato automaticamente che serve a stabilire il tetto massimo della rata mensile di cessione del quinto.

Simulazione cessione del quinto dello stipendio

Come abbiamo visto per calcolare la rata mensile si parte dal proprio stipendio netto e lo si divide per 5, questa sarà la rata massima applicabile al prestito, subito dopo andremo a moltiplicare la rata ottenuta per la durata di rimborso, espressa in mesi (es. 2 anni 24 mesi, 3 anni 36 mesi, 4 anni 48 mesi, ec…).

Il risultato di questa moltiplicazione darà il “montante” cioè l’ammontare complessivo che bisogna restituire.

Ammontare complessivo di capitale + interessi + assicurazioni + spese varie, qui è compresa ogni tipo di spesa e sarà la base su cui continuare il calcolo della propria cessione del quinto dello stipendio.

Ottenuto il montante si dovranno sottrarre tutte le spese che fanno parte del finanziamento, come assicurazioni, spese di istruttoria pratica, commissioni di mediazione, ecc.. per ottenere l’importo netto erogato.

Esempi cessione del quinto stipendio: esempi pratici di calcolo 1/5

Ecco un esempio pratico di calcolo del quinto dello stipendio, per chiarirti le idee,  partendo da uno stipendio medio:
Stipendio netto: € 1.500,00
Rata massima: € 1.500,00/5 = € 300,00
Durata rimborso 72 mesi (6 anni)
Montante: € 300,00 * 72 mesi = € 21.600,00
Questo dato ti servirà per sviluppare un preventivo cessione del quinto completo

Approfondimenti all’articolo:

Costi rimborsabili estinzione anticipata CDQ: scopri quali costi sono rimborsabili in caso di estinzione in anticipo della cessione del quinto.

Tutto chiaro?  Spero di sì, in caso contrario lascia un commento e ti risponderemo appena possibile!

A presto!

Sibra Finanziamenti

 

Lascia un commento

Chiudi il menu